il parco

Nel prato di Cascina Merlata l’erba è rigogliosa e verde e i fiori cambiano stagionalmente ma il nostro parco è più di un giardino.

Quando lo scoprirai, nel pieno della città di Milano, è come un’oasi, un rifugio di pace e tranquillità. Ma quello di cui ci stiamo occupando è un parco cittadino, in cui si trova la Cascina Merlata con i suoi numerosi servizi. Il parco è un luogo sociale dove gli amici si incontrano, pranzano, chiacchierano, passeggiano, mangiano un gelato, ascoltano musica, lavorano sulla rete wireless o semplicemente si siedono e pensano. Inverno, estate, primavera e autunno, i milanesi hanno un nuovo, curato e bellissimo parco.

La grande “esplanade” centrale, che trova continuità fruitiva, visiva e formale nelle penetrazioni spaziali all’interno dei tessuti, si apre verso il quartiere Gallaratese lungo via Gallarate e si sviluppa per quasi un chilometro tra i due bordi costituiti dalle residenze dal limite sud dell’area sino al centro commerciale che concluderà a nord il nuovo quartiere.

Il parco si propone come un “sistema spaziale continuo”, ambientale e paesaggistico, entro e ai bordi del quale si dispongono fluidamente gli isolati residenziali, le nuove piazze e il nuovo plesso scolastico.

Il parco costituisce pertanto il grande asse verde portante di tutto il nuovo sistema urbano, ospitando il principale sistema di connessioni ciclopedonali basato su una dorsale longitudinale con una sequenza di tracciati trasversali, mentre il percorso carrabile forma un anello esterno. Si inverte così la tradizionale configurazione urbana che pone il flusso dei veicoli come asse centrale e gli spazi pedonali e ciclabili come elementi complementari e collaterali. un corso d’acqua percorre tutto il parco da nord a sud, richiamando in chiave sia paesaggistica e ambientale che testimoniale e didattica la rete idrografica superficiale che aveva caratterizzato l’utilizzo agricolo dell’area, la cui alimentazione è stata poi interrotta in modo irreversibile dal complesso di interventi infrastrutturali ed edificatori realizzati a monte.

Le nuove residenze che fanno da ali al parco ne incorniciano il cannocchiale prospettico, costituito da un parterre continuo di prato tra due margini fittamente alberati e attrezzati.

È benvenuto…

  • Godere del parco, compreso il prato

  • Stendere coperte sul prato, ma non in materiale plastico o teloni

  • Godere dei giardini senza entrare nelle aiuole fiorite o nel canale

  • Sostare su una panchina

  • Depositare i rifiuti nei porta rifiuti o nei recipienti di riciclaggio

  • Camminare col cane, con guinzaglio o nelle aree cani, ricordandosi di pulire dopo il suo bisogno

  • Fare fotografie e ritrarsi in compagnia

  • Percorrere la pista ciclabile i boulevard in bicicletta, skateboarding o rollerblading

I visitatori sono soggetti alle regole e ai regolamenti dei Parchi del Comune di Milano